Ale

maestrAle

Ale

Insegnante Sezione Arancioni, coordinatrice

 A 52 anni fra qualche giorno, posso dire tranquillamente di essere anagraficamente anziana. Non posso dirlo, invece, per quel che riguarda le passioni e la voglia di vivere la realtà: in questo mi sento giovane e piena di voglia di fare! Le cose che scrivo ormai le sanno tutti: ho tre figli grandi: Checco, 25 anni, Pietro, 23 e Benedetto, 21. Ho un marito col quale condivido tutto e ultimamente anche la passione per la montagna. Vengo da una famiglia che è tuttora fondamentale per la mia vita: siamo tre fratelli con un bel numero figli e per noi l’estate è il momento privilegiato per riunirci, visto che la più piccola dei tre è andata a finire nel Minnesota! Da piccola (perchè sono stata piccola anche io) sopra al letto il mio papà aveva messo il crocifisso e appena sotto la bandiera della Juve. Nella storia di Lucio mi rivedo nella figura della zia, forse perché ho lo stesso sguardo che ha Bea nei confronti dei miei nipoti e anche dei bambini della scuola: il desiderio di far vivere loro esperienze uniche, di accompagnarli alla scoperta del mondo, di vederli crescere e di aiutarli a superare le difficoltà. “Una presenza costante”: non sono sempre silenziosa e remissiva, come la zia Bea del romanzo, ma il desiderio di esserci è quello! Quella che vivremo è un’avventura che ci chiede di mettere in gioco ogni dono che abbiamo, di essere davvero come parabole, pronti a non lasciarci sfuggire nulla. Lucio ha bisogno dei nostri occhi e noi impareremo da lui ad usare gli altri quattro sensi!

Se volete contattarmi scrivete a:  alekeccopieben@gmail.com 

scuola dell’infanzia Sacra Famiglia

Via XI Febbraio, 78, 26100 Cremona / P. IVA 00338560337 / C.F. 00223980335